QUARANTENA: LA TOMBA DELLA COPPIA

Questa quarantena ha ridotto il numero di richieste che arrivano alla nostra Svampilella, ma oggi abbiamo una domanda da una nostra follower che ha bisogno del nostro aiuto. Vediamo cosa ci chiede.

La domanda del giorno

Io e la mia ragazza non facciamo altro che litigare da quando siamo in quarantena. La amo ma non ce la faccio più. Che cosa mi consigli?

La risposta di Svampilella

Se vivete separate non sentitevi per qualche giorno. Se vivete nella stessa casa cercate di stare il più possibile separate. 

La vicinanza eccessiva unita a una situazione di stress come questa, è la tomba della coppia per tante persone, di qualunque orientamento sessuale. Non è un caso che in Cina ci sia stato un vero e proprio boom di divorzi dopo la Quarantena. 

Non riusciamo a stare sole con noi stesse pacificamente per ventiquattr’ore, figuriamoci con un altro essere umano con il quale dobbiamo avere uno dei legami più intimi che ci siano. Ci vuole una tregua. Concedetevela. Chiedetela. Senza paura di sembrare eccessive. Separatevi per ore, per giorni. Stare attaccate al telefono tutto il giorno o vicine vicine, non è l’inizio di una commedia romantica, è un film horror per molte coppie. Il periodo da piccioni che tubano va bene all’inizio del rapporto, ma quando vi conoscete ormai da un po’, diventa l’antisesso! 

Se non avrete il coraggio di lasciarvi i vostri silenzi ora, domani potrete mettere una bella pietra tombale quando usciremo dal coronavirus e inciderci su: 

“La quarantena si portò via il loro amore”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *