PRONTUARIO DI REGOLE PER LA SOPRAVVIVENZA IN FAMIGLIE OMOFOBE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Eccoci qui con una nuova puntata dalla quarantena. 

La domanda del giorno

Ho 15 anni e sono chiusa in casa con la mia famiglia omofoba. Come faccio a resistere?

La risposta di Svampilella

Convivere in famiglie omofobe è sempre difficile, soprattutto nell’adolescenza, ma in questo periodo di segregazione forzata diventa ancora più importante riflettere bene su come agire – e non reagire – alle situazioni che ci si pongono davanti. Per questo, Svampilella ha ideato un bel Prontuario di regole da seguire per una sopravvivenza serena. 

Il prontuario per la sopravvivenza

REGOLA NUMERO 1: EVITA OGNI CONFLITTO

Non potresti sfuggire facilmente da casa se la situazione si surriscaldasse troppo. Per quel che puoi evita di esasperare una discussione e/o di finirci dentro.

Non sarà facile, ma un esercizio utile potrebbe essere quello di immaginare nella mente l’evolversi della discussione e pensare se realisticamente tu possa sostenerla restando dentro casa.

REGOLA NUMERO 2: Costruisciti un angolo di pace

Letture, musiche, social, videoconferenze con le amicizie, sport casalingo. Creati la tua bolla di serenità. Ci sono tanti eventi online per ogni gusto, prova a seguirne qualcuno. Scrivi, suona, creati un tuo spazio di espressione. Le tue emozioni devi tirarle fuori in qualche modo.

REGOLA NUMER0 3: CONTATTA L’ARCIGAY O LE ASSOCIAZIONI LGBTQIA+

Le associazioni LGBTQIA+ sono attive anche online. Contattale. Cerca quella della tua zona di residenza, ma se non la trovi, non preoccuparti, rivolgiti in una delle sedi più vicine o in quelle nazionali. Sapranno indirizzarti, ma soprattutto troverai conforto, aiuto e sostegno. 

REGOLA NUMERO 4: OGNI GIORNO FAI QUALCOSA DI NUOVO

Sperimenta, impara a fare origami o addominali, scrivi, dipingi. Scaricati app per l’apprendimento di lingue straniere. Arricchisci le tue giornate. Ti aiuterà a non annoiarti mai e avrai sempre stimoli nuovi. Osa.

REGOLA NUMERO 5: CONTRIBUISCI AI LAVORI DOMESTICI

Evita recriminazioni. Evita le urla da “non hai fatto questo e quest’altro”.

Tu fai. Dai la tua piccola parte di sostegno domestico. Eviterai litigate e  darà un segnale positivo ai tuoi genitori.

REGOLA NUMERO 6: STUDIA!

Questa è la regola aurea. Senza studio non si fa niente. Devi studiare. Lo devi a te e sicuramente aiuterà anche i tuoi genitori. Ma innanzitutto pensa a farlo per te perché meno sai, più sei inconsapevole e schiava/o di chiunque. Non sottovalutare mai l’importanza dello studio.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *